In questi giorni sto organizzando un matrimonio in una villa privata e ho pensato che era una buona idea toccare questo tema nel Blog di Yes I Do in Sicily… Il motivo è chiaro: questa è un’opzione sentimentale, romantica, ma non sempre semplice. Forse questa casa non è pronta ad ospitare 100, 150 o 200 persone: non ha 50 posti auto, forse non ha spazio sufficiente per il catering con tutta la sua squadra, le attrezzature, i tavoli, le sedie e la banda musicale.

Un ricevimento in casa può risultare più difficile da organizzare e più costoso. Però se è la vostra scelta, perché ha un valore affettivo, allora andate avanti! Sicuramente varrà la pena.
È necessario valutare tante cose prima di optare per questa soluzione, quindi ecco alcune di loro!

1. Il tuo Wedding Planner & Designer dovrebbe essere coinvolto fin dall’inizio!
Noi Wedding Planner & Designer abbiamo il “senso degli eventi” e sappiamo dove posizionare i diversi momenti della giornata: l’accoglienza, l’aperitivo, la cena o il pranzo serviti, il taglio della torta, dove dovrebbe suonare il gruppo musicale, dove fare il dopocena, la zona per lo staff, il catering, il parcheggio… Forse la casa ha bisogno di un piccolo ritocco: ricontrollare il giardino, ridipingere alcuni spazi… ascoltate i nostri suggerimenti!
Sappiamo cosa si può e cosa non si può fare, cosa dobbiamo avere e cosa possiamo evitare. E soprattutto, sappiamo coordinare il resto dei fornitori coinvolti nell’evento.

2. Punto importante: i sopralluoghi.
La vostra Wedding Planner & Designer avrà bisogno di vedere gli spazi, più volte, con tutti i fornitori, così da determinare gli extra che serviranno: il catering, la illuminazione, i mobili, l’arredamento, ecc.

3. Permessi necessari.
Dovete essere sicuri di avere tutti i permessi che servono: SIAE, il parcheggio per le macchine se non sono dentro casa vostra, ecc… Non vogliamo avere la visita a sorpresa della polizia durante il vostro matrimonio, giusto? Quindi, fare le cose bene non costa niente!

4. Affittare, affittare, affittare.
Anche se la villa è grande, probabilmente non avete 10 o 20 tavoli in casa, 100 o 200 sedie, 10 o 20 poltrone, 400 bicchieri di vino, piatti, centritavola, ecc… Quindi è necessario affittare: tavoli, sedie, stoviglie, tovaglioli, tovaglie, coperti e, se è necessario, una struttura per un bel tendone in caso di pioggia!

5. Siate cauti…prevedete un generatore!
Solitamente non viviamo in una location pensata per organizzare eventi, quindi probabilmente la vostra casa non può accogliere la quantità di energia necessaria per illuminare un tendone o fornire energia ad una cucina di ristorazione. Se non si vuole rischiare un blackout, prevedete un generatore!

 

6. Pensate ad una bellissima opzione B!
Se l’evento sarà all’esterno speriamo che ci sia bel tempo. Però non possiamo sempre “sperare”! Dobbiamo essere pronti a tutto. Quindi, servirà una opzione ugualmente bella e magica anche se dovesse piovere o fare troppo vento.
Se invece dovesse fare troppo caldo, prevedete degli ottimi ventilatori o condizionatori portatili. Ovviamente tutto in affitto.

7. I vicini… Siamo civili!
Dovete far sapere ai vostri vicini che farete il matrimonio a casa. Immaginatevi che anche loro organizzano una festa lo stesso giorno e coincidono troppe macchine in zona, due gruppi di musica, ecc. Meglio evitare. Quindi qualche mese prima fateglielo sapere!

Come avete visto ci sono tanti punti da tenere in considerazione.
Se una Wedding Planer & Designer solitamente è di grande aiuto per organizzare un matrimonio, in questi casi direi che è proprio indispensabile! Quindi, affidatevi a un buon professionista e iniziate a disegnare il vostro Wedding Day!